La luce fa talmente parte della nostra vita che, presi dalla quotidianità, ci dimentichiamo che esiste, che è indispensabile e che ci accompagna in ogni momento.
Essendo parte integrante della nostra vita, e in se stessa fonte di vita, bisogna darle la giusta importanza.
La miglior fonte di luce naturale: il Sole
Un giorno d’estate: 100.000 LUX in pieno sole, 10.000 LUX all’ombra.
Un cielo coperto: 20.000 LUX.
Al chiaro di luna: solamente 0,2 LUX.
In ufficio (sulla scrivania): dai 250 ai 300 LUX.
Le misure sopra citate ci aiutano a comprendere le incredibili capacità dell’occhio umano di adattarsi a tanti differenti livelli di illuminazione. Doversi adattare così spesso, però, richiede sforzi e affatica la vista. Per questo motivo è utile tenere in considerazione i livelli minimi di luminosità per il vostro comfort visivo e scegliere una soluzione di illuminazione che sia adatta all’attività che state svolgendo. Va oltretutto considerato che, per svolgere la stessa attività con gli stessi risultati, ci vuole il doppio della luce a 40 anni rispetto che a 20.
La vista è un bene prezioso e le vanno dedicate le giuste attenzioni!
Per ottenere la luce giusta, bisogna scegliere la lampada giusta. Una lampada ha il compito di vestire, modificare, amplificare, diffondere e concentrare la luce, e raggiungere il corretto livello illuminazione è di grande importanza nella nostra vita, e per la nostra vista.
La luce è vita, e la lampada è la vita della luce.
Per ottenere 100 LUX, bisogna installare:
30 watt/m2 ad incandescenza alogena
15 watt/m2 a fluorescenza
4,2 watt/m2 a LED
Il LUX è l’unità di misura dell’illuminazione per metro quadrato
Il WATT è l’unità di misura della potenza della fonte luminosa